PERUGIA – Sono state inaugurate le scalette di via del Carmine, a Perugia, dopo gli interventi di riqualificazione, che hanno consistito in un rifacimento di tutti i servizi – sistema fognario, acquedotto, gas metano, energia elettrica, cavi telefonici, fibra e illuminazione – che sono stati sostituiti o aggiunti al di sotto della pavimentazione stradale, anch’essa completamente rinnovata utilizzando, al posto del vecchio cemento, un’accoltellata di mattoni e alzate in travertino.

Nel corso della cerimonia inaugurale l’assessore al marketing territoriale, sviluppo economico e progettazione europea, arredo urbano del Comune, Michele Fioroni, ha tenuto a sottolineare come l’intervento rappresenti uno dei più fulgidi esempi di fattiva collaborazione tra amministrazione pubblica, privati e cittadini per favorire la rigenerazione urbana, visto il coinvolgimento di Amministrazione comunale, della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, dei cittadini, esercenti ed associazione del territorio.

“Questo intervento ha un valore simbolico importante – ha detto – perché l’amministrazione e la Fondazione vanno a supportare con esso quanto di buono è già stato fatto dai cittadini in Via della Viola, dove grazie alla tematizzazione della via stessa con la cultura e l’enogastronomia di qualità si è riusciti a strappare spazio al degrado, riportandoci vita. Si può dire che si inaugura una nuova primavera per Via della Viola, perché qui è fiorita nuova vita.”

In rappresentanza della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia è intervenuto il Segretario Generale Fabrizio Stazi, che ha ribadito la volontà della Fondazione stessa di affiancare l’amministrazione e la città in questa opera di riqualificazione. “Speriamo che una città più accogliente significhi anche più turismo – ha detto Stazi – e quindi un ulteriore impulso alla cultura, alla socialità e alla cura dell’ambiente.”

L’intervento ha avuto un costo complessivo  di 130mila euro, di cui 100 mila finanziati dalla Fondazione e il restante dall’amministrazione comunale. A breve saranno completate piccole opere di illuminazione pubblica e alcune finiture e saranno installati dissuasori in cima e in fondo alle scalette per evitare i parcheggi selvaggi.