Nocera Umbra, restaurato il coro ligneo della concattedrale di Santa Maria Assunta,

Torna a splendere il coro ligneo della Cappella Terza della Concattedrale di Santa Maria Assunta a Nocera Umbra. È in programma infatti per sabato 20 ottobre alle ore 10 la presentazione del restauro reso possibile anche grazie alla Fondazione Cassa di risparmio di Perugia.

Dopo l’accoglienza e la presentazione dei lavori eseguiti dalla ditta di restauro Fulvio Bertinelli, è prevista la benedizione del coro e l’esecuzione di alcuni brani a cura della Corale Santa Cecilia. Il coro ligneo restaurato è un bene prezioso di alto valore storico e artistico. Presumibilmente risalente al 1500, assume il nome di “Coro di Terza” poiché usato dai canonici per la celebrazione dell’ora Terza insieme al vescovo, preghiera che precedeva la solenne celebrazione del pontificale. Nelle cattedrali d’altura era frequente la presenza di un coro più piccolo in un ambiente di dimensioni ridotte, oltre a quello nell’abside principale, per garantire ai canonici che si accingevano alla preghiera, un comfort maggiore nei lunghi e rigidi inverni di montagna.

Il Non Profit Digitale, soluzioni e servizi a disposizione del Terzo Settore

E’ possibile digitalizzare la propria Non Profit abbattendo i costi legati ai prodotti software e hardware? E’ possibile ottenere strumenti digitali gratuiti per il fundraising e la comunicazione?

A queste e a molte altre domande intende rispondere l’incontro organizzato da TechSoup si tiene il 22 novembre alle 17.00 alle 19.00, presso la sede della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia.

Evento aperto e gratuito previa registrazione qui

Scarica il programma

 

“Bando di idee” per le aree terremotate, il 24 ottobre la presentazione dei progetti vincitori

Mercoledì 24 ottobre, alle 10.00, presso il Centro di Valorizzazione di Norcia (via Solferino), verranno presentati i progetti vincitori del “Bando di idee” aperto da gennaio a marzo 2018 dalla Consulta delle Fondazioni delle Casse di Risparmio Umbre (invito in allegato).

Attraverso il bando, per il quale sono stati stanziati 450mila euro, le sei Fondazioni di origine bancaria umbre – Città di Castello, Foligno, Orvieto, Perugia, Spoleto, Terni e Narni – unite nella Consulta hanno voluto sostenere la realizzazione di progetti per la promozione del patrimonio culturale e il rilancio economico delle zone colpite dagli eventi sismici del 24 agosto e del 30 ottobre 2016, con particolare attenzione alle azioni innovative, all‘utilizzo di nuove tecnologie e allo sviluppo turistico.

All’incontro saranno presenti i rappresentanti delle Fondazioni e i referenti dei progetti vincitori.

Torna la settimana del libro con Leggere e scrivere ai tempi del selvaggio web

Anche quest’anno la Settimana del Libro: leggere e scrivere al tempo del selvaggio web propone alla città di Gubbio un percorso di riflessione sulle criticità del panorama contemporaneo.  Aspettando i barbari è il titolo di questa prima parte che apre con incontri e laboratori organizzati in rete con istituzioni, enti, associazioni, scuole e il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia.

Il primo appuntamento sarà sabato 13 ottobre alla Biblioteca Sperelliana (sala ex Refettorio) alle 17.30: Goffredo Fofi e Piergiorgio Giacchè interverranno sul tema Prendersi cura del mondo: barbari sono sempre gli altri? I due relatori  confronteranno la loro idea di futuro sulla base della propria visione del presente, differente ma non discordante; entrambi partono dal pensiero di Capitini, dal suo “non accetto lo stato delle cose”, fanno propria la sua sfida sociale e pedagogica, metafisica e religiosa.

“Lo straniero che ci abita“ è invece il tema della lezione che il prof. Umberto Curi terrà al Centro Servizi S. Spirito venerdì 19 ottobre (ore 16. 30). L’incontro promosso in collaborazione con la Biblioteca e il Polo liceale G. Mazzatinti sarà introdotto dal Sindaco Filippo Mario Stirati. È un appuntamento proposto alla città per sollecitare una riflessione critica dentro e fuori il presente, scavando tra le pieghe di un contemporaneo inattuale perché non disposto ad accettare la realtà con il suo carico di ingiustizia e un antico riscoperto e riattualizzato. Rispetto alle contrapposizioni schematiche, alle menzogne e alle parole d’ordine di facile propaganda dell’attuale dibattito politico-culturale, il pensiero di Curi si snoda e rimanda alle radici di una lingua e di una civiltà che ha conosciuto impostazioni più ricche e complesse. Articolata sulla cifra del due, non l’uno del pensiero unico oggi dominante, tutta la ricerca del filosofo ha esplorato le varie figure dell’altro, del diverso, dell’estraneo. Lo straniero è da sempre figura ambivalente, “ospite/nemico” che ci viene incontro come un problema e ci pone davanti a domande scottanti: è davvero altro rispetto a noi? È fuori, è dentro di noi?

 

“Un passo avanti”, aperto il quarto bando per il contrasto alla povertà educativa minorile

“Un passo avanti. Idee innovative per il contrasto alla povertà educativa minorile” è il quarto bando promosso dall’impresa sociale “Con i Bambini”, soggetto attuatore del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile nato da un accordo tra Fondazioni di origine bancaria e Governo a cui aderisce anche la Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia.

Il bando Un Passo Avanti è una nuova linea di intervento pensata per sostenere progetti dal contenuto particolarmente innovativo che possano anche favorire una collaborazione tra Enti del Terzo Settore, altri enti erogatori, soggetti pubblici e privati e i territori destinatari delle iniziative e che, coerentemente con l’obiettivo del Fondo, siano rivolti al contrasto della povertà educativa minorile ma non inquadrabili nei tre bandi già pubblicati.

Con i Bambini ha destinato al Bando fino a un massimo di 70 milioni di euro di cui  38 milioni per la graduatoria A (idee che interessano una sola regione o gruppi predefiti di regioni) e 35 milioni  per la graduatoria B (idee che coinvolgono più regioni). Nell’ambito della graduatoria A al gruppo che comprende Abruzzo, Marche, Molise e Umbria sono destinati 2.735.275,23 euro

La scadenza del bando è fissata al 14 dicembre 2018.

SCARICA IL BANDO

VAI AL SITO 

 

 

Una ricerca documenta i monumenti ai Caduti della Prima Guerra Mondiale in Umbria

“I monumenti ai Caduti della Prima Guerra Mondiale in Umbria: un patrimonio da conoscere, salvaguardare e valorizzare” è il titolo di una ricerca realizzata da Paolo Belardi, Valeria Menchetelli e Luca Martini del Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale dell’Università degli Studi di Perugia in occasione delle celebrazioni commemorative della Grande Guerra.
Gli esiti della ricerca, realizzata con il sostegno della Consulta delle Fondazioni delle Casse di Risparmio Umbre, si inseriscono  nel più generale obiettivo di conservazione della memoria collettiva legata agli avvenimenti del Primo conflitto mondiale e sono stati pubblicati nel catalogo 1918-2018 CENTO ANNI DI MEMORIA. Rilievo e catalogazione dei monumenti ai Caduti della Prima Guerra Mondiale in Umbria” che raccoglie un esteso campione di  monumenti ai caduti della Prima guerra mondiale presenti nel territorio umbro.

La ricerca e il volume verranno presentati nel corso di un incontro che si tiene martedì 6 novembre alle ore 15.00 presso la sede della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia (Corso Vannucci, 47). 

 

Invito a Palazzo, donati 2mila libri e visite guidate sold out

Circa 2mila, tra libri e volumi, donati ai cittadini e tutto esaurito per le visite guidate gratuite alla scoperta di Palazzo Graziani. Lo straordinario programma di promozione culturale organizzato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia in occasione di “Invito a Palazzo” ha ottenuto un grande consenso da parte del pubblico, confermando anche a livello territoriale il successo dell’iniziativa nazionale promossa da ABI (Associazione Bancaria Italiana) e ACRI (Associazione di Fondazioni e di Casse di Risparmio), giunta ormai alla diciassettesima edizione, che si è tenuta sabato 6 ottobre. 

A Perugia numerosissimi appassionati hanno colto l’occasione per visitare le sale di Palazzo Graziani, la sede della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia dove, accompagnati da una guida specializzata, hanno potuto conoscere la storia e ammirare gli affreschi, le tele e le bellezze artistiche conservate nello storico immobile. Particolare attrazione ha destato la suggestiva Sala Brugnoli, con i suoi meravigliosi decori e i pregevoli dipinti ottocenteschi narranti le vicende risorgimentali perugine forse lo spazio più prestigioso del Palazzo.

Con “Invito a Palazzo” la Fondazione perugina ha raggiunto anche un altro obiettivo: avvicinare le persone alla lettura e alla conoscenza attraverso la donazione di parte del suo patrimonio librario. Circa 2mila i volumi regalati nel corso della giornata non solo ai visitatori di Palazzi Graziani, ma anche presso le sedi di Palazzo Bonaquisti, ad Assisi, e delle Logge dei Tiratori della Lana, a Gubbio, altri due prestigiosi immobili di proprietà della Fondazione coinvolti nell’iniziativa dove sono allestite le mostre “Una profondissima quiete. Francalancia e il ritorno alla figura tra De Chirico e Donghi” e “Un giorno nel Medioevo. La vita quotidiana nelle città italiane dei secoli XI-XV” organizzate dalla Fondazione CariPerugia Arte.

 

"

SCARICA

Invito

Manifesto

A spasso con le dita, il Post promuove l’arte multisensoriale

E’ stata presentata giovedì 4 ottobre la nuova mostra allestita negli spazi museali del Post: A spasso con le dita – Percorsi sensoriali tra Arte e Scienza.

L’esposizione, a cura di Federazione Nazionale delle Istituzioni Pro Ciechi e Enel Cuore Onlus, rientra nell’ambito del progetto “POST SENSORY FRIENDLY – ACCESSIBILITA’ E MULTISENSORIALITA’ AL MUSEO” sostenuto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, ed è patrocinata dal Comune di Perugia, I.ri.fo.r. Umbria, Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti – sezione territoriale di Perugia e Istituto Serafico di Assisi.

Post sensory friendly – accessibilità e multisensorialità al museo

Il progetto nasce dal desiderio di voler offrire alla collettività la possibilità di prendere parte al processo scientifico e all’offerta culturale in generale, reinterpretando le esigenze di diversi pubblici e adeguandone di conseguenza il linguaggio per rendere fruibile a tutti l’esperienza di visita.

Da questa riflessione nasce quindi l’esigenza di rendere il Post un Museo accessibile anche a persone che presentino deficit visivi e altre disabilità, aprendo possibilità di esperienze personalizzate in cui la scienza possa dialogare con ogni specificità.

 A spasso con le dita

A SPASSO CON LE DITA è un progetto nazionale nato nel 2010 proprio con il fine di promuovere la cultura dell’accessibilità museale e sostenere l’editoria tattile illustrata per l’infanzia su tutto il territorio nazionale.

La mostra approdata a Perugia nei suggestivi spazi espositivi del Post, e sarà aperta al pubblico fino al 18 novembre 2018, dal martedì alla domenica dalle 15.30 alle 19.30 e la mattina per le scuole.

L’esposizione propone un percorso artistico attraverso 16 opere tattili, realizzate da importanti artisti illustratori lette in chiave tattile – sensoriale; parte integrante sarà anche una selezione di 50 pubblicazioni tattili per l’infanzia provenienti da tutto il mondo per far percepire la lettura come esperienza multisensoriale: si può leggere con gli occhi ma è possibile farlo anche attraverso il tatto.

I visitatori potranno così apprezzare i lavori di: Gek Tessaro, Francesca Pirrone, Michele Fabbricatore, Giacomo Tringali, Arianna Papini, Michela Grasselli, Giuseppe Vitale, Chiara Carrer, Lorenzo Terranera, Sonia Marialuce Possentini, Elisa Lodolo, Fanny Pageaud, Gabriela Rodriguez Cometta, Mauro L. Evangelista, Daniela Piga, Michela Tonelli e Antonella Veracchi.

L’esposizione sarà inoltre reinterpretata in chiave scientifica, arricchita da un’ampia offerta di laboratori didattici rivolti alle scuole di ogni ordine e grado, officine artistico-scientifiche per il pubblico di bambini, workshop di progettazione e realizzazione libri tattili e multisensoriali per educatori, genitori e insegnanti, aperitivi ed eventi per il pubblico adulto.

Nel corso della presentazione Anna Rebella, direttrice Fondazione Post ha detto che “oggi proponiamo al pubblico un museo nel museo, non un allestimento ma un atteggiamento che, grazie alla Fondazione Cassa di Risparmio, alla lungimiranza del Comune di Perugia e a alle Istituzioni culturali coinvolte nel progetto, si trasforma in un “sogno tattile” guidato dalla cultura dell’inclusione e della condivisione”.

Il Segretario generale della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia. Fabrizio Stazi, ha sottolineato come lo scopo principale della Fondazione Cassa di Risparmio “sia quello del sostegno allo sviluppo sociale e culturale che riconosce nel Post un’eccellenza nel territorio regionale e un esempio virtuoso per il futuro dei nostri figli”.

La mostra sarà aperta al pubblico fino al 18 novembre 2018, dal martedì alla domenica dalle 15.30 alle 19.30 e la mattina per le scuole.

 

 

Tempo della Consolazione, restauro completato per uno dei simboli più belli dell’Umbria

Nell’ambito delle iniziative per i 510 anni dall’avvio della Fabbrica del Tempio, venerdì 19 ottobre 2018 a Todi  presso la Sala del Consiglio, si è tenuta la cerimonia per l’ultimazione dei lavori di restauro delle coperture plumbee del Tempio della Consolazione.

Con l’intervento realizzato sulla cupola centrale e sulla lanterna si conclude l’importante percorso di recupero del tempio bramantesco realizzato e finanziato da Etab, dalla Regione Umbria e con il prezioso supporto della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia e che, in precedenza, ha interessato le semi-cupole del Tempio afflitte da tempo da pericolosi fenomeni di infiltrazione.

Ad ultimazione dei lavori è stata sottolineata l’importanza della collaborazione con le tante istituzioni ed i numerosi studiosi che hanno collaborato alla progettazione ed esecuzione dell’importante, quanto innovativo intervento di restauro.

I progetti e l’attenzione di Etab per il suo prezioso monumento non si esauriscono con l’opera appena ultimata, perché già si sta proficuamente lavorando ad altri interventi grazie anche ai finanziamenti accordati dal GAL della Media Valle del Tevere e dal Governo con il progetto “Bellezz@”.

In buona sostanza si sta lavorando ad interventi nella parte interna della Chiesa ed al contestuale progetto di promozione internazionale; nonché alla messa in sicurezza e al restauro delle settecentesche statue in gesso all’interno della Consolazione.

 

 

Donato all’Hospice di Perugia un puntatore ottico per “Dar voce a chi non ce l’ha”

Un puntatore ottico professionale che consentirà ai pazienti ricoverati presso l’Hospice di Perugia di comunicare con il personale della struttura sanitaria e con i propri familiari. E’ questa la donazione che è stata consegnata il 9 ottobre a Perugia dall’Associazione Giacomo Sintini a “La Casa nel Parco” Casa Residenziale per cure palliative.

Il puntatore oculare professionale donato ha un valore complessivo di 15.000 euro. Domenica 7 ottobre durante la finale della Del Monte Coppa Italia (torneo di pallavolo presso il palaBarton), è stato consegnato al direttore della clinica Hospice l’assegno pari all’importo della donazione del macchinario, che consentirà ai pazienti di comunicare grazie a sofisticate tecnologie in grado di riconoscere i movimenti oculari e associarli a chiari messaggi per il personale sanitario ed i familiari. In questo modo dando a voce a chi ormai non l’ha più, si riuscirà a dare immediata risposta ai bisogni primari dei malati, placando stati d’ansia che la prolungata sofferenza della malattia arreca e permettendo un maggior livello di autonomia. Oltre al puntatore oculare, nell’ambito della donazione, saranno realizzati anche dei corsi di formazione per il personale che utilizzerà lo strumento e sarà consegnato anche un campanello di chiamata che si attiva semplicemente con il soffio.

La donazione effettuata ha visto anche l’importante collaborazione di tre realtà che sono da tempo al fianco dell’Associazione dell’ex campione di pallavolo.
La Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, rappresentata dal Prof. Fausto Santeusanio, dopo aver contribuito all’allestimento della nuova sede dell’Associazione, ha sostenuto parte del progetto per l’Hospice tramite lo stesso bando 2017/2018 destinato alle associazioni di volontariato e promozione sociale. “Abbiamo conosciuto l’Associazione e siamo stati subito convinti del valore delle attività che intendevano realizzare, quindi, siamo più che orgogliosi di aver dato il nostro sostegno per la donazione di uno strumento tecnologicamente avanzato e di sicuro utilizzo”.

Linkedin Italia e Ranstad Italia, aziende leader nel settore del job placement e della valorizzazione delle risorse umane, hanno contribuito attraverso delle raccolte fondi aziendali che sono state poi indirizzate tramite l’Associazione Giacomo Sintini all’acquisto dello strumento donato al centro residenziale per cure palliative di Perugia. “La serietà e l’efficacia dell’operato di Jack e della sua associazione ci hanno subito conquistato – hanno detto – e ci siamo spontaneamente impegnati per far in modo che anche le nostre aziende fossero partecipi di questa donazione”.

“Il desiderio dell’Associazione – ha detto il presidente Giacomo Sintini – è quello di fornire un contributo per migliorare la qualità della vita dei pazienti affetti da patologie cronico-evolutive, oncologiche e non, prevalentemente in fase avanzata o terminale di malattia, che si trovano ad affrontare molteplici problematiche fra le quali la difficoltà a parlare o impossibilità motoria sono quelle che maggiormente incidono nella serena gestione della quotidianità”. Alessia Minniti, moglie di Giacomo e prima sostenitrice del progetto ha spiegato che: “Abbiamo lavorato a lungo insieme al personale dell’Hospice per indirizzare la donazione verso strumenti che fossero realmente necessari e utili a dare sollievo ai pazienti e ai loro cari, e avendo avuto diretta testimonianza del prezioso lavoro che qui viene svolto, siamo estremamente orgogliosi di aver dato il nostro contributo ad un’eccellenza sanitaria”.

L’Assessore regionale alla Sanità Luca Barberini, intervenuto nel corso della conferenza stampa, ha voluto rimarcare il ruolo fondamentale delle associazioni di volontariato: “Le collaborazioni fra pubblico e privato – ha detto – sono irrinunciabili, non solo per il fattivo contributo che danno al sistema sanitario regionale, ma anche perché consentono alla comunità regionale di stringersi intorno a progetti rivolti alle persone più fragili. E’ in queste situazioni che si misura la forza di una comunità”. Sulla stessa scia anche il ringraziamento del Direttore Sanitario della USL Umbria 1 Pasquale Parise, in quale ha ricordato come gli interventi del sistema sanitario pubblico per le cure palliative offre interventi sia domiciliare che in strutture come Hospice: “Grazie alle associazioni – ha ricordato – riusciamo a garantire ai pazienti quel qualcosa in più che consente di dare dignità e significato alla vita dei pazienti anche nella fasi più delicate della vita”.

Parole emozionate ed emozionanti sono giunte anche dalla Direttrice dell’Hospice di Perugia Susanna Perazzini che insieme al personale presente si fa quotidianamente carico della cura dei pazienti e accompagna le famiglie in tutti i momenti del ricovero: “Pur affrontando tutti i giorni il dolore – ha detto -, sappiano di non essere soli e la donazione che riceviamo oggi ci sarà di sicuro aiuto nel garantire sempre miglior assistenza ai nostri malati”.

Alla conferenza stampa sono intervenuti anche l’Onorevole Emanuele Prisco e l’Assessore del Comune di Perugia alle politiche sociali Edi Cicchi, la quale, unendosi ai ringraziamenti ha ricordato come Perugia sia anche recentemente entrata a far parte della rete delle Città del Sollievo.

 

In scena “Baci, botte e champagne”, l’arte al servizio dell’integrazione

“Baci, botte e champagne” è un spettacolo in due atti della Compagnia Microteatro Terra Marique, in scena domenica 7 ottobre 2018 alle ore 16.00 per il progetto “Mi ritorni in mente” della Fondazione Fontenuovo Onlus presso il Teatro del collegio Unico ONAOSI (via Orazio Antinori, Perugia).
L’rientra rientra nel progetto promosso e realizzato da Fontenuovo Residenze per Anziani FONDAZIONE O.N.L.U.S. con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia. Il progetto si rivolge alle persone anziane, residenti al proprio domicilio o ospita in strutture del territorio e ai loro familiari-caregivers, che potranno prendere parte gratuitamente a due incontri settimanali di attività psicosociali integrate volte a contrastare il declino cognitivo e l’isolamento sociale.
Un progetto questo che mette l’arte al servizio dell’integrazione, con un programma di rappresentazioni teatrali e musicali a cadenza mensile e ingresso libero, con ars e compagnie del territorio per offrire a giovani di ieri e di oggi un pomeriggio di socialità all’insegna del divertimento e dell’allegria.
Lo spettacolo di domenica 7 ottobre vedrà in scena la Compagnia Microteatro Terra Marique con Nicola di Filippo, Valenna Pippi, Emilio Rosolia, Federico Sisani, con la direzione e  messa in scena di Claudio Massimo Paternò.

Notte Europea dei Ricercatori, alla scoperta della Torre degli Sciri

In occasione di SHARPER – La Notte Europea dei Ricercatori, l’appuntamento dedicato alla scienza che venerdì 28 settembre ha trasformato la città di Perugia in un dinamico e vivace open lab per grandi e piccoli,  si è tenuto l’evento curato dal Dipartimento di Lettere  dell’Università degli studi di Perugia “Vita di Donne nella Perugia Barocca”, una passeggiata lungo la Via Sagra in interazione fra ricercatori e pubblico alla scoperta di luoghi inediti, scenari di una microstoria perugina tutta al femminile.

Per l’occasione è stata aperta la Torre degli Sciri  e sono state rese agibili  la chiesa di S. Michele Arcangelo e la cappella del SS. Salvatore,  in restauro grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia. La restauratrice  Carla Mancini ha illustrato i lavori in corso e le tecniche utilizzate.

 

Arte, Attività e Beni Culturali

Educazione, Istruzione e Formazione

Salute Pubblica

Assistenza anziani

Ricerca scientifica

Sviluppo locale

Filantropia

Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia