Da venerdì 3 agosto è aperto al pubblico il nuovo parco giochi inclusivo realizzato c/o l’area verde Don Remo Palazzetti di Ponte Felcino.
L’area verde è stata attrezzata con strutture a norma, adatte a bambini di tutte le fasce di età e con particolare attenzione ai bambini con disabilità, prevedendo giochi adatti alle loro esigenze e pavimentazione specifica per consentirne una facile fruizione. In dettaglio sono stati installati uno scivolo con torretta, una altalena doppia con una seduta semplice ed una seduta per disabili, una altalena singola con seduta a cestello per i bambini più piccoli, un bilico a quattro posti, due giochi a molla e un gioco surprise ball.
Il parco giochi sarà accessibile dalla giornata di venerdì 3 agosto nell’attesa della festa inaugurale ufficiale, con tanto di taglio del nastro, che si terra con data ancora da definire nella seconda metà di settembre (per consentire la partecipazione dei bambini dell’adiacente istituto comprensivo PG14).
Nato dalla necessità di dare ai bambini uno spazio adeguato per poter giocare all’aperto in un’area che è considerata il centro socio culturale del paese per la presenza dell’istituto scolastico, della Bocciofila, del Centro Anziani, dell’URP comunale, del CVA e del Bosco Didattico, il progetto ha da subito avuto il sostegno di tutte le associazioni del paese, della parrocchia e dell’istituto scolastico. Nei mesi precedenti l’Associazione “Ponte Felcino Città di Fiume” con la collaborazione dell’Istituto Comprensivo PG14 ha organizzato diversi eventi ed attività di raccolta fondi per finanziare il progetto. Questi, insieme al fondamentale contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia hanno reso possibile il raggiungimento dell’obbiettivo.
L’Associazione ha così potuto procedere all’acquisto dei giochi che sono poi stato donati al Comune di Perugia, proprietario dell’area verde, il quale inoltre si è fatto carico della posa in opera e della sistemazione del verde.
Marianna Orsini, presidente dell’Associazione “Ponte Felcino Città di Fiume”: “Ringrazio tutti i cittadini che hanno aderito alle attività di raccolta fondi e la Fondazione CRPG per il contributo offerto. Con la realizzazione di questo parco è stato fatto un primo passo per la restituzione di spazi adeguati alla popolazione più piccola e importante del paese. E’ intenzione delle associazioni continuare su questa strada cercando nei mesi a venire di intervenire sulle altre aree verdi attrezzate del paese per riportarle alle condizioni di un tempo .”