Sigillo, il 1 novembre l’inaugurazione degli affreschi e dei marmi della Chiesa di S. Anna

Dopo gli interventi di restauro verranno inaugurati il prossimo 1° novembre, alle 15.00, gli affreschi e i marmi di facciata della Chiesa di S. Anna al Cimitero, a Sigillo.

Il restauro è stato reso possibile anche grazie al sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, che ha contribuito alla realizzazione di un progetto che permetterà di poter ammirare nuovamente i suggestivi affreschi del Ferri ed il lucente candore dei marmi di Michelangelo Lucesole da San Pellegrino di Gualdo, un capolavoro artistico che da 31 anni rappresentava una “cicatrice” all’interno della preziosa chiesa di S. Anna. 

 

 

Assisi, il Campanile di San Rufino per la prima volta aperto al pubblico

 

ASSISI – Finora solo pochi assisani hanno avuto la fortuna di percorrere i 130 gradini che portano alla sommità del campanile di San Rufino e di affacciarsi a godere di un panorama mozzafiato sulla Città Serafica. Lo scorso 15 ottobre dopo la messa in sicurezza delle scale e della cella campanaria mediante il montaggio di ringhiere di protezione e successivamente al restauro delle superfici calpestabili, non solo tutta la comunità, ma anche pellegrini e turisti, avranno la possibilità di fare quest’esperienza.

Con il recupero funzionale del bellissimo campanile romanico, intervento realizzato grazie sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, viene restituito alla città un punto di interesse straordinario e panoramico, situato in un’area che solitamente rimane esclusa dai flussi turistici più cospicui ma che riveste una straordinaria importanza riveste dal punto di vista spirituale, archeologico e storico – artistico. 

 

 

“COLO ARTE: COnservazione e vaLOrizzazione degli edifici storici e delle opere d’ARTE”

Un progetto  inserito all’interno di un contenitore storico, il Castello di Pieve del Vescovo di Corciano, che il CESF (ex Scuola edile di Perugia) ha a disposizione per oltre 40 anni per realizzarvi interventi formativi di restauro architettonico, sia con allievi propri che con gruppi di allievi di strutture analoghe alla nostra provenienti da altri paesi europei e non solo.

In tale contesto si inseriscono le attività svolte nell’ambito del progetto “COLO ARTE” finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, a partire dal 1 ottobre 2016 e presentato nei giorni scorsi.

Il progetto “COLOARTE” si è posto l’obiettivo di valutare sistemi innovativi di intonaco in grado di migliorare le condizioni temo-igrometriche all’interno di edifici storici al fine di garantire sia il comfort ambientale degli occupanti che la corretta conservazione delle opere d’arte custodite al loro interno.

Preliminarmente il Ciriaf ed il CESF hanno realizzato un’analisi delle diverse tecniche di ristrutturazione e riqualificazione esistenti in grado di garantire una buona conservazione e preservazione di manufatti artistici e beni culturali e il comfort termo-igrometrico interno dell’edificio storico. Successivamente sono iniziati gli interventi pratici di applicazione dell’intonaco, durante i quali il Ciriaf ha continuamente monitorato (prima e dopo l’applicazione) il microclima interno dell’edificio al fine di valutare le condizioni dell’ambiente interno ex-ante ed ex-post. Al termine della ricerca, è stato elaborato, sempre a cura del nostro partner scientifico, un modello di simulazione dinamica del caso di studio, calibrato grazie ai dati raccolti durante la fase di monitoraggio, su cui testare i benefit ottenibili in termini di microclima interno del fabbricato una volta estesa l’applicazione dell’intonaco adsorbente all’intera struttura presa in esame.

 

 

Nocera Umbra, donato un furgone al C.V.S per trasporto malati e disabili

 

Il Centro Volontariato Sociale (C.V.S) di Nocera Umbra ha un nuovo furgone donato  dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia. Come hanno sottolineato il presidente del C.V.S Maurizio Marinangeli e il direttore della Caritas diocesana Suor Elisa Carta, il nuovo pulmino era necessario per lo svolgimento di una delle attività principali del C.V.S, ovvero il servizio di trasporto di malati, persone sole, disabili, anziani e bisognosi. Il Segretario Generale della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia Fabrizio Stazi ha evidenziato che la Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia “è sempre vicina al territorio, sono diverse le testimonianze di interventi che sono stati realizzati. Oltre al contributo per l’acquisto del nuovo furgone per il Centro Volontariato Sociale, abbiamo in corso l’intervento di restauro del Coro Ligneo della Cattedrale. Vogliamo essere vicini, specialmente in questo periodo di difficoltà economica per poter aiutare il tessuto socio economico a riprendersi. Infatti in questo periodo di crisi sempre più persone si trovano a rimanere sole e il servizio di trasporto svolto dai volontari del CVS risulta essere fondamentale”. Anche il Parroco Don Ferdinando ha sottolineato l’importanza dell’attività  del C.V.S che emerge come una risorsa sempre più necessaria nel territorio nocerino: “E’ un riferimento ormai stabile che è entrato nel senso comune della gente e che fa fronte ad un servizio urgente, alleviando le sofferenze dei più bisognosi”, ha ribadito.

Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia