Cinema Teatro Turreno, la Fondazione ha donato l’immobile a Comune e Regione

Il traguardo tanto atteso finalmente è stato raggiunto. Questa mattina, 24 aprile, la Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia ha ceduto il Cinema Teatro Turreno al Comune di Perugia e alla Regione Umbria.

L’atto di donazione è stato siglato presso la sede della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia dal Presidente Giampiero Bianconi, dal dirigente del Comune di Perugia Fabio Zepparelli e dal dirigente della Regione Umbria Uberto Piccioni. Presenti anche il Segretario Generale Fabrizio Stazi e il Presidente onorario della Fondazione Carlo Colaiacovo, sotto la cui gestione è iniziato il percorso che ha portato alla realizzazione di tale progetto, l’assessore comunale Michele Fioroni e l’assessore regionale Antonio Bartolini.

L’immobile era stato acquistato dalla Fondazione nel 2016 con l’obiettivo di donarlo ai due Enti affinchè si impegnassero in un progetto di recupero che restituisse alla città un contenitore da destinare al rilancio delle attività socio-culturali e alla valorizzazione del centro storico anche sotto il profilo dell’attrattività dei flussi turistici.

La Fondazione aveva acquisito l’immobile per 2.9 milioni e si era impegnata a cederne 2/3 al Comune di Perugia e 1/3 alla Regione Umbria. Quest’ultima darà in concessione gratuita al Comune la sua quota parte dell’immobile per 30 anni.

In termini finanziari la Regione si impegna a stanziare circa 3 milioni di euro per gli interventi di ristrutturazione dell’edifico, mentre il Comune di Perugia – cui fa capo l’intera gestione tecnico-amministrativa del progetto – avrà il compito di reperire tutte le risorse aggiuntive necessarie al pieno recupero della struttura.

“E’ una giornata importantissima – ha detto il Presidente Giampiero Bianconi – che premia la volontà e l’impegno della Fondazione a sostegno di un’iniziativa che guarda non solo alla valorizzazione di una città ma di tutta la nostra Regione. Crediamo che da questa collaborazione tra Fondazione, Comune e Regione possa svilupparsi un progetto che si concluda in tempi rapidi.

Come spiegato dall’assessore Fioroni, il prossimo passo sarà la predisposizione della gara per l’affidamento della progettazione dei lavori, che dovrebbero concludersi entro il 2021: “Ringraziamo la Fondazione a nome del Sindaco della Giunta e del Consiglio comunale – ha aggiunto l’assessore – che hanno condiviso questa missione di sviluppo e di crescita della città”.

Un invito ad andare avanti con rapidità è arrivato anche dall’assessore regionale Bartolini, che ha ringraziato la Fondazione a nome di tutte le forze politiche per aver apportato un contributo senza il quale il recupero del Cinema Teatro Turreno non sarebbe stato possibile.

 

“Contemporanea”, i linguaggi delle nuove generazioni e il loro viaggio nella danza

E’ stato il teatro comunale Bertolt Brecht di Perugia ad ospitare sabato 14 aprile Contemporanea. I linguaggi delle nuove generazioni e il loro viaggio nella danza, progetto di Centrodanza Spazio Performativo, con il patrocinio del Comune di Perugia, AICS, e il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia.

La performance, andando oltre il “semplice” dato spettacolare, è il risultato di un percorso formativo e culturale distribuito nel corso degli anni. Il 2018 rappresenta la quarta fase di un viaggio iniziato nel 2014 ma che affonda le sue radici nel profilo stesso dell’associazione stessa. Percorso di formazione alla danza, Contemporanea si propone di far incontrare allievi con una buona conoscenza di tecnica Classica e Contemporanea con coreografi professionisti realizzando coreografie con precise finalità artistiche, abituandoli a comunicare emozioni con il proprio corpo, a sperimentare i nuovi linguaggi giovanili come la videoarte, utilizzando le loro stesse improvvisazioni. È a ricerca di una danza che respira il tempo presente, ne assorbe gli umori, ne è contagiata nel ritmo veloce, nella voglia di condivisione e nell’atteggiamento curioso della mente, messo alla prova dalla multimedialità.

Al Centro Speranza di Fratta Todina un nuovo pulmino per i ragazzi disabili

Domenica 15 aprile è stata una giornata all’insegna della solidarietà e del divertimento per i ragazzi del Centro Speranza di Fratta Todina.

Presso la struttura socio sanitaria gestita dalle Congregazione delle Suore Ancelle dell’Amore Misericordioso, alla presenza delle autorità locali si è infatti tenuta la celebrazione d’inaugurazione del nuovo pulmino cofinanziato nell’ambito del progetto “La disabilità viaggia sicura” dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia. L’acquisto del nuovo automezzo permetterà al Centro Speranza di fornire il trasporto utile a creare le condizioni per una migliore qualità della vita dei ragazzi con disabilità. Per la Fondazione è intervenuta Laura Sensini, membro del Comitato di Indirizzo della Fondazione che, da anni, affianca il Centro Speranza nella promozione di progetti dedicati alle persone con disabilità.

La presentazione è stata fatta al termine dello spettacolo dal titolo “N’SO PI U’ TA CHE SANTO ARCOMANDAMME «Succede anche a te?»” organizzato dall’Associazione Green Heart di Pila-Perugia il cui ricavato sarà devoluto in beneficenza allo stesso Centro Speranza.

“Pronto intervento gioco”, a Norcia grande festa con il Villaggio dello sport

Portare lo sport a Norcia, in una città e ai suoi giovani e ragazzi gravemente segnati dal devastante sisma che si era da poco abbattuto in quelle zone. Questa era la mission del CSI di Perugia quando, a metà settembre 2017 , ha presentato il progetto: “Pronto Intervento Gioco”. Ora, sei mesi dopo, quella che era un’idea è stata portate a termine.

Cofinanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, e organizzato dal CSI di Perugia, il progetto “Pronto Intervento Gioco” aveva lo scopo di dare una risposta concreta ai bisogni delle popolazioni colpite dal terremoto, con un particolare riguardo ovviamente alle fasce più sensibili, quindi ai bambini e ragazzi.
Da ottobre a marzo, praticamente quasi tutto l’anno scolastico, ogni settimana, animatori e formatori sportivi hanno fatto tappa a Norcia, per intrattenere attraverso il gioco e lo sport bambini, ragazzi e famiglie terremotate. L’obiettivo primario era quello di riportare la serenità attraverso lo sport, laddove i casi della vita purtroppo l’avevano cancellata.

Per chiudere in bellezza questa attività, il CSI di Perugia ha organizzato un grande Villaggio dello Sport, con tanto di attrezzature e gonfiabili per i più piccoli, che ha animato la centralissima piazza San Benedetto domenica 8 aprile.  I battenti hanno aperto molto presto e fin dalle 9 del mattino si è cominciato a giocare a calcio, pallavolo e basket, oppure ci si è potuti divertire con il calcio balilla umano o, perché no, fare un salto in bicicletta per una gimkana ciclistica; senza dimenticare i gonfiabili, e i campi da minivolley allestiti per i più piccini. Il tutto è proseguito fino alle 17 del pomeriggio, quando si è tenuta la cerimonia di chiusura del progetto.

Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia